mercoledì 12 dic 2018
Login

Categoria: Varie

Anita Cerpelloni

…armonia interiore e armonia nello spazio che ci circonda!

Lavoro a Venezia dal 1985.  Sono un architetto, specializzata in Bioarchitettura-Bioclimatica e in Consulenza Feng Shui.

Vivo in una città mutevole, affascinante, con una storia importante e lontana, fragile e meravigliosa, che vive nei suoi riflessi, nelle luci e nelle ombre di spazi di vita carichi di umanità : Venezia!

Dal 1985 esercito la professione di architetto come libero professionista, con attività in proprio e in collaborazione con altri colleghi. Mi occupo di progettazione architettonica, territoriale e del verde, di restauro, di bioarchitettura-bioclimatica e più recentemente di consulenza Feng Shui.

Nel 1990 ho effettuato un viaggio in Cina ed ho iniziato ad approfondire le mie conoscenze sulla cultura cinese e  sulla disciplina del Feng Shui. Ho frequentato un Master presso l’università di Architettura di Ferrara e presso la Scuola Italiana di Architettura Feng Shui ho seguito numerosi seminari di approfondimento sulle Scuole Classiche Feng Shui, e su altre tematiche attinenti Geobiologia, Monitoraggio ambientale, i Giardini Cinesi con il prof. Maurizio Paolillo.

In un viaggio nel 2009 ho visitato la città di Hong Kong fino ai Nuovi Territori ed ho studiato presso l’International Fengshui e Bazi Istitute di Hong Kong con il Grand Master Paul Hung Lik Pui, (che è entrato a far parte della 72° Generazione di discendenza diretta di maestri di Lignaggio Classico Cinese, esperto di tutte le teorie avanzate del Feng Shui, esperto del Luopan della Scuola San He e San Yuan, consulente per importanti opere architettoniche ad Hong Kong)i principi della Scuola della Forma, de I Gua, della Scuola del Compasso, del Ba Zi.

Nel mio lavoro applico la disciplina del Feng Shui alla progettazione architettonica ed ambientale-paesaggistica, al design d’interni, ai giardini e spazi verdi. Nei miei progetti e realizzazioni utilizzo materiali naturali biocompatibili. Collaboro con altri architetti in vari progetti edilizi ed urbani e per la progettazione di edilizia alberghiera.

Pratico Tai Chi al Centro Ricerche Tai Chi a  Venezia.

Seminari di formazione e aggiornamento:

“Corso Costruire Bioecologico” organizzato da Consilp Veneto, Vicenza

Corso sulla “Sostenibilità energetica nell’edilizia” – Comune di Venezia

Fondazione Benetton – Studi Ricerche e Ordine degli Architetti di Treviso: “I giardini giapponesi”

Fondazione Benetton – Studi Ricerche e Ordine degli Architetti di Treviso – “Paesaggio – per il governo e il disegno dei luoghi”

Facoltà di Architettura Università degli studi di Ferrara e Fondazione “Matteo Ricci “ di Bologna – Corso di Feng Shui

Workshop “Analisi di un sito e progettazione secondo i principi del Feng Shui e della bioarchitettura”

CASACLIMA, corso base KlimaHaus-CasaClima  presso il Comune di Vigonovo (Ve)

CASACLIMA , consulente KlimaHaus-CasaClima, presso la sede di Bolzano

SEZIONE Venezia dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura : iscrizione con il n°2355

L’Istituto Nazionale di Bioarchitettura®, ente morale senza fini di lucro, è associazione culturale di professionisti che da oltre un ventennio svolge un ruolo determinante per la sensibilizzazione e l’informazione della società e la formazione degli operatori sui temi dell’abitare sano, della riqualificazione del territorio e della riconversione ecologica del settore delle costruzioni. Costituisce punto d’incontro, organismo di riferimento e di raccordo nazionale ed internazionale per il mondo intellettuale e produttivo in settori quali edilizia, urbanistica, geologia, biologia, gestione delle risorse ambientali del territorio e sviluppo sostenibile.

Partecipazione a SEMINARI articolati in più giornate su SCUOLE CLASSICHE FENG SHUI, I CHING, GEOBIOLOGIA, BA ZI, GIARDINI CINESI

Viaggi studio più importanti:

in Europa: Parigi, Londra, Strasburgo, Granada, Madrid, Atene, Isole Ioniche; negli Stati Uniti d’America, con Ordine Architetti di Venezia: Boston, Philadelphia, Chicago, Washington, New Jork, New Haven; a Barcellona, con Istuituto Universitario di Architettura di Venezia; nel 1990 in Cina : Le cinque capitali storiche;  in Egitto: Luxor, Abu Simbel; a Hong Kong : seminario Internazionale di Feng Shui con Grand Master Paul Hung Lik Pui

http://anitacerpelloni.blogspot.it/

facebook : bioarchitettura – feng shui


il progetto di uno spazio, di una residenza, di un hotel, di un giardino, di una pagina, di un oggetto….

ll nostro Studio è specializzato nel progetto, strumento necessario per la definizione dell’identità di uno spazio, di una residenza, di un hotel, di un giardino, di una pagina, di  un allestimento o di un oggetto di uso quotidiano.

Progetti di spazi, di giardini, di viaggi: progetti creativi, che nascono da esperienze interdisciplinari diverse e coordinate.

I viaggi e i taccuini di viaggio sono un modo di conoscere la realtà che ci circonda, la natura e gli spazi costruiti dall’uomo, rappresentare l’essenza delle cose.


Vivo in una città mutevole, affascinante, con una storia importante e lontana, fragile e meravigliosa, che vive nei suoi riflessi, nelle luci e nelle ombre di spazi di vita carichi di umanità : Venezia!

Dal 1985 esercito la professione di architetto come libero professionista, con lavori che gestisco in prima persona e in collaborazione con altri colleghi. Lavori di progettazione architettonica, territoriale e del verde, di restauro, di bioarchitettura-bioclimatica e di consulenza Feng Shui.



…..un park-giardino

…..a San Donà di Piave : in uno spazio urbano un parcheggio con giardino, vengono mantenuti gli alberi esistenti e verranno aggiunti alberi, arbusti e fiori nuovi nelle aiuole,  una fontana si estenderà lungo via Aquileia. (APT con arch. SergioPascolo)


Convegno EWH a Milano il 16 febbraio 2011 ”Ecosostenibilità vantaggi per gli alberghi e il turismo”

http://www.flickr.com/photos/ecoworldhotel/5491539924/in/set-72157626180102560/

http://www.ecoworldhotel.com/mdm/ita/dettagli_documento.php?id=2945


Taccuini di viaggio per conoscere il mondo

Con la Scuola del Viaggio di Milano ho partecipato a numerosi Workshops di Taccuino di Viaggio sotto la direzione del pittore Stefano Faravelli in varie città italiane: Modica, Matera, Bergamo, Venezia, Fonti del Clitunno, Verona, Bellissimi in Liguria, Caorle(Ve)

Dal 2009 al 2017 ho realizzato di numerosi Taccuini di viaggio : Modica, Matera,  Marocco, Roma, Giappone, Francia, Stati Uniti d’America, New York, Venezia, Fonti del  Clitunno, Verona, Vicenza, Il Lido di Venezia, La laguna di Venezia, Inghilterra,  Barcellona, Sardegna, Palermo, Caorle (Ve)

Il prossimo gennaio 2018 sarò presente a SARMEDE – SCUOLA INTERNAZIONALE D’ILLUSTRAZIONE Štěpán Zavřel

con un CORSO  i giorni 20-21 GENNAIO 2018

TACCUINI DI VIAGGIO – Viaggio intorno ad un “piccolo mondo”.

Il viaggio è rompere le abitudini, scoprire il mondo con occhi “nuovi”, “disvelamento di ciò che è sconosciuto”. Possono essere “riscoperte”anche piccole porzioni di luoghi conosciuti. Quello che è importante è il “come“ si guarda, risvegliare lo sguardo e scoprire la tessitura di segni da interpretare, comprendere, riprodurre, con tecniche diverse. Provare “stupore” anche per le cose semplici dipende molto da come si guardano le cose, i paesaggi, le persone, le situazioni.

Il taccuino da viaggio è il luogo dove mettere insieme immagini, ma anche foto, biglietti, piccoli fiori e foglie, pensieri ed informazioni raccolte.

Allora diventa a sua volta un piccolo mondo che raccoglie memorie che andrebbero perse, dimenticate, impoverite.

Nei colori ad acquerello, nelle scatoline da sei o dodici colori, si trovano tutte le infinite sfumature delle albe e dei tramonti della terra.

Ogni pittore ha i suoi colori: Hokney usava le matite colorate, perchè più dirette rispetto agli acquerelli; altri si portano tubetti e penne giapponesi caricate a inchiostro, qualcuno usa anche i colori a olio, altri pennarelli, penne stilografiche, penne a sfera e matite grigie.

Un corso breve di due giorni:

Sabato mattina ore 10:00 : introduzione del corso con esempi storici ed attuali: cercare di capire lo spirito del carnet di viaggio attraverso le esperienze di diversi pittori.

Pomeriggio : scelta di un tema : viaggio in gruppo attorno alla Chiesetta di Rugolo alla scoperta di “dati e ispirazioni” e sviluppo di un breve “racconto” del viaggio con disegni, schizzi, acquerelli, piccoli testi, citazioni, apporti materici.

Domenica mattina : continuazione del lavoro avviato ed esempi di impaginazione e costruzione di un piccolo taccuino in vari formati.

Pomeriggio : conclusione dei lavori e breve presentazione dei lavori eseguiti.

L’attrezzatura di base per il Taccuino di viaggio: una scatola di acquerelli di buona marca, da 12 colori, pennelli di martora n°1, n°3, n°6, comunque di buona qualità, un tubetto di tempera bianca Winso&Newton, matite colorate, pennarelli, chine, gomma, forbici, colla, taglierino, carta d’acquerello di cotone gr. 200-250 e/o carta bianca dai 150 ai 250 gr, a piacere carte colorate e scotch, anche colorato o trasparente, e di carta, qualche foglio di cartoncino da 300 gr., ago da lana e filo di cotone di media grossezza.


 

News

Sorry, but your category is empty!